Gruppo Faw Motor Valley: 1 miliardo di euro per lo sviluppo di auto elettriche

Gruppo Faw Motor Valley

Il colosso cinese Faw sceglie la Motor Valley: un investimento da 1 miliardo di euro per lo sviluppo di auto elettriche

Gruppo Faw Motor Valley Ancora una volta la nostra regione si distingue nel mondo. Questa volta lo fa grazie al colosso cinese dell’auto Faw che sbarca in Emilia Romagna con un progetto da un miliardo di euro destinato alla creazione di un polo per la produzione di vetture di alta gamma elettriche e plug-in, sportive e supersportive comprese. 

Gruppo Faw Motor Valley: 1 miliardo di euro per lo sviluppo di auto elettriche

Il grande gruppo automobilistico FAW ha scelto il nostro territorio per il suo primo investimento fuori dai confini della Cina . E non è un caso, perché la nostra è la terra dei motori, sede mondiale della Motor Valley: luogo di nascita di molte hypercar di fama mondiale.

L’operazione ha per protagonisti il gruppo Faw e la società Silk EV con sedi in Cina, Usa e Italia, specializzata in ingegneria e design. L’oggetto della joint-venture è la realizzazione di macchine di alta gamma full electric e plug-in. 

l centro di Innovazione, Ricerca & Sviluppo e quello dedicato al Design saranno basati nel cuore della Motor Valley, in Emilia-Romagna, simbolo dell’eccellenza nel settore. La localizzazione degli impianti produttivi avverrà nei prossimi mesi e l’accordo permetterà di creare migliaia di posti di lavoro in Italia, Europa e Cina. Le prime assunzioni sono in piano entro la fine del primo semestre 2020.

Gruppo Faw Motor Valley: 1 miliardo di euro per lo sviluppo di auto elettriche

Alla cerimonia di presentazione online avvenuta qualche giorno fa, erano presenti il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano, l’assessore regionale emiliano allo Sviluppo Vincenzo Colla e il governatore della provincia cinese di Jilin, Jing Junhai.

Un nuovo ecosistema di innovazione tecnologica e ingegneria automobilistica all’avanguardia che farà tesoro della competenza e cultura industriale italiana nei segmenti premium e super premium. 

 

Scritto da