Fashion Diamond Vodka: a tu per tu con Giulio Massimo Cario

Fashion Diamond Vodka

A tu per tu con Giulio Massimo Cario

Gusta con Stile!

Nella nostra rubrica #distinguersi un personaggio d’eccezione, uno che con il luxury.. ci sa fare! In questo numero dedicato alla Primavera, vi presentiamo Giulio Massimo Cario, nato in Svizzera ma bolognese d’adozione, inventore e creatore di Fashion Diamond Vodka: la vodka luxury 100% Made in Italy.

Fashion Diamond Vodka Gusta con Stile!

Ciao Giulio, ci racconti come e perché nasce il progetto Fashion Diamond Vodka?

“Fashion Diamond è un progetto lungo 9 mesi, nato e concepito dopo tantissimi anni di carriera all’interno del mondo del beverage. Il mio percorso comincia con un nome importante che sono sicuro conoscerete… Amaro del Capo… ho contribuito alla crescita commerciale di questo liquore dopodiché ho proseguito il mio percorso nel settore dell’Energy Drink.

Mi sono chiesto quale proposta mancasse nei locali e nei ristoranti d’Italia. La risposta è stata subito chiara: serviva un prodotto di altissima qualità, dedicato ai veri intenditori, a chi ama distinguersi!”

a tu per tu con Giulio Massimo Cario

Credit by Excellent Marketing

E cosa distingue Fashion Diamond dalle altre vodke?

“La sua distillazione! Fashion Diamond è una vodka che, a differenza di quelle presenti in commercio, è distillata 7 volte. La si ottiene al 100% da grano italiano; ha un gusto fresco e irresistibile, è morbida al palato e ottima come base per tutti i cocktail miscelati e assolutamente irresistibile per chi ama consumarla pura e ghiacciata.

a tu per tu con Giulio Massimo Cario

Non vediamo l’ora di assaggiarla! A proposito, dove la troviamo?

“Fashion Diamond sarà prodotta in Italia, in un’azienda storica del Friuli Venezia Giulia e l’obiettivo è quello di esportarla nei ristoranti, club e locali più importanti d’Italia e d’Europa.”

a tu per tu con Giulio Massimo Cario

Un’esperienza seducente, sensuale e trasgressiva.

Pronta a conquistare gli ambienti e i palati più esclusivi!

 

 

 

Scritto da